Scuola dell’infanzia di Kibidijia

Operativo:

da febbraio 2016

Inaugurato:

gennaio 2016

Beneficiari diretti:

120 bambini e 4 insegnanti         

Partner locale:

Tuishi NGO

Finanziatori:

Provincia Autonoma di Trento e privati

Stato progetto:

attivo

Interventi di WHY:

si sono concentrati su due fronti: quello della costruzione della scuola e quello riguardante la formazione degli insegnanti. Per quanto riguarda il primo intervento, WHY si è preoccupata di allestire le tre aule e l’aula insegnanti; di dotare la scuola di una cucina, di servizi igienici e di un moderno sistema elettrico. Infine, ha allestito la zona esterna con dei giochi e si è preoccupata di garantire sicurezza attraverso la costruzione di una cinta. Per quanto riguarda la formazione degli insegnanti, WHY ha deciso di estenderla anche a tutti gli insegnanti delle scuole gestite, in questo modo i beneficiari sono stati 40. Il corso di formazione era improntato a qualificare il personale insegnante; alla strutturazione dell’ambiente scolastico secondo le esigenze dei bambini; al rafforzamento della collegialità fra gli insegnanti e alla collaborazione scuola-famiglia. Infine WHY si è preoccupata anche della fornitura del materiale didattico. 

Storia della scuola:

la scuola si trova all’interno del villaggio di Jambiani, sull’isola di Unguja. L’economia di questo luogo è strettamente legata al mare e alla terra. In particolare gli uomini si dedicano alla pesca, mentre le donne alla raccolta delle alghe e alla vendita dei prodotti raccolti dalla terra. Nell’ultimo periodo è in fase di sviluppo una discreta attività turistica.

L’asilo di questa zona si occupa, prevalentemente, dell’educazione dei bambini che provengono dalla parte centro-nord dell’isola. Data la capienza massima di tre aule e l’alto numero di bambini della zona, la scuola non è in grado di rispondere positivamente alle numerose richieste di iscrizione. Questo fenomeno porta le famiglie ad iscrivere i propri bambini, con grande ritardo (iniziano le scuole all’età di 7-8 anni). Da qui la richiesta di un intervento/sostegno economico da parte di WHY per la costruzione di una nuova scuola materna. Il progetto non si limita alla costruzione dell’edificio, ma pensa anche all’organizzazione di un ciclo di formazione dedicato alle insegnanti. L’obiettivo finale del progetto è, dunque, quello di contribuire al miglioramento del sistema educativo e al rafforzamento delle conoscenze del persola insegnante. 

>ALCUNE FOTO DELLA SCUOLA

 

IMG_4829 IMG_4819IMG_4825 IMG_4806 IMG_4760 IMG_4755