Scuola dell’infanzia di Uzi-Ng’Ambwa

Operativo:

2007 (struttura preesistente al nostro intervento)

Inaugurato (dopo l’intervento di WHY Onlus):
marzo 2009

Beneficiari diretti (aggiornamento 2013):
49 bambini, 4 maestre

Partner Locale:
Comitato per l’educazione e lo sviluppo di Uzi Ng’ambwa

Finanziatori:
Per il restauro: WHY, sostenitori privati
Per il mantenimento: WHY, Ristorante El Pueblo di Roma, sostenitori privati.
Anche la comunità locale contribuisce parzialmente alle spese ordinarie di mantenimento dell’asilo.

Stato progetto:
attivo

Interventi di WHY:

  • completamento della struttura precedente
  • mantenimento costante della struttura
  • stipendio di insegnanti, cuoche, collaboratori
  • corsi di formazione degli insegnanti
  • pasti merenda per i bambini
  • fornitura del materiale scolastico
  • attività con i volontari

> LA STORIA DELL’ASILO
La penisola di Uzi si trova nella parte centrale della principale isola di Zanzibar. Un piccolo lembo di terra proteso nel mare, che ospita solo due villaggi: Uzi e Ng’ambwa. Gli abitanti si occupano per lo più di pesca e agricoltura: manghi, papaie, banane, patate e altri tuberi tipici di queste zone. I rapporti col resto dell’isola vengono mantenuti utilizzando l’unica, sconnessa strada di collegamento: una via rocciosa ricavata attraverso il fitto mangrovieto che cresce nella baia. La marea – puntuale e molto intensa in quella zona – sale e scende ogni sei ore circa. Quando il mare è alto la strada viene completamente sommersa, e non è più possibile percorrerla se non con le barche.

L’intervento di WHY nel villaggio di Uzi risale al 2006, con un progetto nella scuola principale a favore di studenti dalla VI alla XII classe, di studenti disabili, casi di abbandono scolastico precoce e un programma di aggiornamento degli insegnanti. Durante gli anni è stato però rilevato il bisogno di intervenire prima nel ciclo scolastico, arginando il diffusissimo fenomeno del precoce abbandono degli studi e migliorando fin da subito il livello di istruzione dei bambini. Su segnalazione della comunità, che da tempo aveva iniziato la costruzione dell’asilo di Uzi-Ng’ambwa, sono quindi iniziati i lavori di completamento della struttura: l’asilo era già operativo da un paio di anni, ma i bambini e le maestre facevano lezione nella struttura non finita.

> SITUAZIONE ATTUALE
L’asilo è stato completato grazie alla generosità di sostenitori privati, e inaugurato il 15 marzo 2009.
Attualmente è sostenuto dal Ristorante El Pueblo di Roma, e dalle donazioni derivanti dai sostegni a distanza.

 

> ALCUNE FOTO DELL’ASILO