Costruzione di latrine per le scuole dell’infanzia di Uzi, Unguja Ukku e Mtende

Questo progetto è stato pensato per completare l’intervento di sostegno alle scuole materne e primarie che, in questi anni, WHY ha portato avanti all’interno del distretto di Mtende, Unguja Ukku e Uzi.

A seguito di visite di monitoraggio avvenute nell’estate del 2016, è stata rilevata la necessità di costruire nuovi servizi igienici per le scuole primarie, secondarie e dell’infanzia. Fino a quel momento era presente solamente delle latrine che versavano in pessime condizioni; inoltre qui non era presenta l’acqua potabile e la muratura era vistosamente danneggiata.

Con questo progetto si vuole, quindi, migliorare la situazione sanitaria degli istituti scolastici con la costruzione di latrine ad uso esclusivo delle scuole. Ogni blocco sanitario sarà così organizzato: servizi igienici per maschi, femmine, insegnati e disabili (con una rampa per garantire un facile accesso); all’esterno di ogni bagno sarà presente un lavello con un rubinetto.

L’intervento è quindi pensato come completamento del percorso che WHy ha intrapreso in questi anni a sostegno delle scuole materne.

Il progetto si inserisce, inoltre, nella  sperimentazione implementate attualmente dal Ministero dell’Educazione e della Salute di Zanzibar con il supporto di UNICEF che ha portato all’imminente pubblicazione dal parte del Ministero della Salute delle linee guida in materia di SWASH (School Water Sanitation and Hygene). SWASH è la sigla che riguarda tutte le attività in materia di acqua potabile e latrine per gli istituti scolastici di Zanzibar, a tutela quindi della salute dei bambini e dei ragazzi. Il programma prevede la costruzione di latrine nelle scuole e  la formazione per gli  insegnanti sull’utilizzo corretto dei servizi igienici in modo tale da evitare malattie e scarsa igiene.

Partner locale: WHY N.G.O. (Zanzibar)

Destinatari diretti: tutti i bambini e i ragazzi (circa 270 di cui 205 nella scuola d’infanzia e alla primaria e 66 in quella secondaria) che frequentano le scuole materne nei villaggi di Uzi, Unguja Ukku e Mtende  e circa 20 insegnanti delle scuole.

Destinatari indiretti: tutte le famiglie dei bambini che frequentano le scuole d’infanzia e tutta la comunità di villaggio coinvolta che avrà a disposizione per i loro figli una struttura scolastica adeguata, pulita e durevole nel tempo.

Finanziatori: Regione Trentino Alto-Adige, e fondi privati Why

PROGETTO IN CORSO