SI SCRIVE “SKULI” SI LEGGE FUTURO…

PROGETTO DI MIGLIORAMENTO DEL SISTEMA EDUCATIVO DEL VILLAGGIO  DI JAMBIANI (ZANZIBAR- TANZANIA):

COSTRUZIONE DI UNA SCUOLA D’INFANZIA NEL QUARTIERE DI KIBIGIJA
E ORGANIZZAZIONE DI CORSI DI FORMAZIONE

OBIETTIVO:
L’obiettivo generale del progetto è di contribuire al miglioramento del sistema educativo  e  al rafforzamento delle conoscenze del personale insegnante mediante la costruzione di una scuola dell’infanzia e l’organizzazione di corsi di formazione.

ANNO:
2014/2015

FINANZIATORI:
Provincia Autonoma di Trento, sostenitori privati

STATO:
in fase di ultimazione. L’asilo è stato inaugurato il 12 gennaio. Mancano ancora delle piccole cose da completare come ad esempio il giardino, ma finalmente anche i bambini di Kibidija hanno un loro spazio per giocare e crescere assieme. Sotto trovi le foto!!

SINTESI DEL PROGETTO:
Il villaggio dove si realizza il progetto è Jambiani, che si sviluppa lungo la costa sud orientale dell’isola di Unguja per una lunghezza di 6 Km e conta circa 8000 abitanti.  Vi sono attualmente due scuole d’infanzia, una per i bambini che provengono dalla parte sud del villaggio – scuola di Mwendawima-  e una per i bambini che vengono dal centro nord – scuola di Kikadini.

Quest’ultima scuola, tuttavia, non è in grado di rispondere alle numerose richieste di iscrizione alla  scuola materna delle famiglie che abitano nella parte centrale e settentrionale del villaggio poiché la struttura scolastica ha raggiungo la capienza massima per le tre classi (sono attualmente iscritti 108 alunni). Gran parte dei bambini che vivono nel nord del villaggio non mandano pertanto i figli nella scuola di Kikadini, ritardando l’iscrizione a scuola a 7/8 anni.

Da un paio di anni il comitato di sviluppo, lo Shehia di Kibidija e l’ONG locale Tuishi hanno chiesto a WHY di sostenere il progetto di costruzione di una nuova scuola materna per rispondere alle richieste delle famiglie dell’area di Kibigija e delle aree limitrofe in forte espansione. Si calcola che siano circa 120 i bambini che potrebbero iscriversi alla scuola materna.

Lo stesso Ministero dell’Educazione ha inserito il progetto nei  piani educati 2013/2016 e si è dichiarato disponibile a sostenere tutte le spese relative agli stipendi degli insegnanti e alla manutenzione una volta conclusi i lavori di costruzione.

Si tratterà quindi di una scuola pubblica che potrà essere punto di riferimento per le famiglie di Kibidija e delle aree limitrofe.

L’intervento prevede inoltre una ampia fase dedicata alla formazione delle insegnanti che  lavoreranno all’interno del nuovo asilo. WHY, su richiesta e in accordo con il partner locale l’ONG Tuishi, ha pensato di cogliere l’opportunità della costruzione di una nuova scuola materna per dar vita ad un ciclo di formazione per tutte le 40 insegnanti che già lavorano nei nove asili che l’Associazione gestisce con l’obiettivo di qualificare le conoscenze di tutto il personale docente.

FASI DEL PROGETTO:
la prima, dedicata alla costruzione della scuola dell’infanzia.
la seconda, l’organizzazione di un ampio ciclo di formazione dedicato alle insegnanti di tutte le scuola materne di WHY Onlus 

ALCUNI SCATTI DELL’ASILO DI KIBIDIJA:

IMG_2669 IMG_2672 IMG_2673 IMG_2674 IMG_2682 IMG_2683