PROGETTO CLINICA A JAMBIANI: CI SIAMO!

PROGETTO DI MIGLIORAMENTO DEL SISTEMA SANITARIO
DEL VILLAGGIO  DI JAMBIANI (ZANZIBAR- TANZANIA)

LA CLINICA OGGI
Finalmente operativa, la clinica è in piena attività

In linea con le aspettative la clinica è ritornata ad essere un punto di riferimento per gli abitanti di Jambiani e per quelli dei villaggi vicini. Non è un ospedale, ma si tratta di un luogo dove le persone possono recarsi per le visite, per un primo piccolo soccorso, per le medicazioni, per avere consigli e indicazioni rispetto a problemi legati all’igiene, alle infezioni e alle malattie, per le vaccinazioni, e soprattutto è un punto di riferimento per le mamme e i loro piccoli.
Grazie al sostegno dei nostri donatori, pubblici e privati, abbiamo potuto dotarla di strumenti adeguati sia per gli ambulatori che per lo smaltimento dei materiali sanitari, ma tutt’oggi rimane il problema dei medicinali: vengono forniti a singhiozzo dal sistema sanitario locale, e spesso sono insufficienti per sopperire alla richiesta… Inoltre, è forte la necessità di avere più specialisti che operano nelle strutture come questa e che, essendo periferiche, spesso hanno solo un medico a disposizione per tutti i pazienti.
Speriamo quindi che nel tempo essa possa accrescere ulteriormente i servizi alla popolazione, che sta crescendo sempre più!

Ecco qualche immagine:

 

AGGIORNAMENTO MAGGIO 2014
Lavori quasi ultimati e porte aperte per gli utenti

Finalmente la clinica di Jambiani ha riaperto le porte!
I lavori di recupero dello stabile sono stati ultimati, e anche gli arredi stanno poco a poco prendendo posto nelle sale imbiancate a nuovo. La fornitura completa non è ancora del tutto arrivata, e il trasferimento dalla sede provvisoria, il nostro Polo multifunzionale (per conoscerlo meglio leggi qui) procede in questi giorni, dopo lo stop dovuto alle abbondanti piogge primaverili. Ma nonostante questo il medico e le infermiere sono già al lavoro, e la fresca sala d’aspetto si è animata dai primi pazienti. L’atmosfera è del tutto diversa da quella che si respirava prima dell’intervento: le pareti chiare, gli spazi più ampi, gli arredi adeguati e gli strumenti nuovi rendono l’ambiente pulito e accogliente, e anche la cura nella gestione ora è igienicamente più sicura e attenta.
Presto la clinica tornerà a lavorare a regime, e siamo sicuri che anche questo contribuirà a rendere migliore la vita degli abitanti di questa comunità.

Ecco qualche immagine:

 

AGGIORNAMENTO FEBBRAIO 2014
Operai al lavoro presso la clinica di Jambiani

Pole pole… Andiamo avanti!
Il progetto più grosso che al momento ci sta impegnando è attualmente nel pieno dei lavori. Dopo un iniziale stop dovuto a lungaggini burocratiche e difficoltà logistiche finalmente i fundi hanno potuto cominciare la ristrutturazione della clinica nel villaggio di Jambiani, che da tempo versava in condizioni davvero pessime creando molti disagi alla comunità.

La prima, grossa, difficoltà è stata quella di trovare un luogo dove trasferire la clinica, in modo che almeno i servizi basilari fossero garantiti durante i lavori. Non trovando altri spazi sufficientemente grandi nel villaggio, abbiamo deciso di mettere a disposizione una parte del nostro Polo (leggi qui il progetto sul Polo) che è quindi attualmente dedicato all’accoglienza degli utenti del dottor Hanza.

Nel frattempo, presso la clinica si stanno realizzando le tracce per l’impianto elettrico. La parte esterna è a un buon punto, il muro a sud è stato riparato e terminato. Il tetto delle case dei dottori verrà sostituito a breve.
Purtroppo tutt’ora il lavoro non sta filando completamente liscio. I ritardi maggiori sono dovuti al tempo atmosferico: la stagione delle piogge sembra infatti anticipata rispetto alla normalità e, data l’intensità dei rovesci e del vento durante i temporali, lavorare risulta davvero complicato anche perché le costruzioni non hanno il tempo di asciugare bene.
Speriamo di riuscire a ultimare almeno le parti in muratura prima che si entri nel pieno della stagione!

>>> Martina, WHY Trento

Ecco qualche immagine dal cantiere:

IL PROGETTO NEL DETTAGLIO:

Ristrutturazione, completamento e allestimento della clinica già esistente e organizzazione di corsi di formazione.

OBIETTIVO: L’obiettivo generale del progetto è di contribuire al miglioramento del sistema sanitario e al rafforzamento delle conoscenze igienico/sanitarie del villaggio di Jambiani mediante la ristrutturazione e il completamento della clinica locale e l’organizzazione di percorsi di formazione sulle malattie infettive e  sulle cure materno/infantili.

ANNO: 2013/2014

FINANZIATORI: Provincia Autonoma di Trento, privati

STATO: in corso

SINTESI DEL PROGETTO:

Il progetto riguarda il complesso sanitario del villaggio di Jambiani, situato nella Regione Sud est dell’isola di Unguja, arcipelago di Zanzibar, Tanzania, a circa 60 km dalla capitale Stone Town.

La clinica, propriamente denominata Primary health care unit (PHCU), è stata costruita nel 1994 e attualmente  è formata da 3 ambulatori (dentistico, medicina generale, maternità), da tre camere per i degenti, da un ufficio del personale, da una farmacia, da un laboratorio per le analisi e da una sala d’attesa e da un magazzino.  La struttura sanitaria è pubblica e rappresenta il punto di primo soccorso per tutto l’area centro-settentrionale del distretto sud dell’isola di Unguja, Si tratta nel dettaglio dei villaggi di Jambiani e di quelli limitrofi di Paje, Kitogani, Bwejuu, ed in particolare è il riferimento per tutte le donne di questi villaggi per le cure ginecologiche e per il parto.

Pur servendo un ampio bacino di oltre 16.000 persone, il centro non ha ricevuto alcuna ristrutturazione e  date le condizioni climatiche della zona, l’edificio versa attualmente in pessime condizioni e oggi non è più ritenuto luogo in grado di garantire un accesso sicuro alle cure sanitarie di base.

Il progetto prevede la ristrutturazione della clinica e il completo rinnovamento delle sale di ginecologia e ostetricia e del laboratorio di analisi per dotare la comunità di una struttura sanitaria sicura in grado di far fronte alle esigenze di pronto soccorso del villaggio ed in particolare per le cure materno/infantili.

Il progetto prevede, oltre alle realizzazioni strutturali, una serie di attività per rafforzare le conoscenze del personale medico e paramedico ed innalzare quindi la qualità e il livello sanitario  locale (corsi di aggiornamento, fornitura di nuova strumentazione medica). Un’attività di formazione e sensibilizzazione è prevista anche per le donne di villaggi coinvolti sulle cure materno/infantili e sulla prevenzione sanitaria.

>>> Arianna, WHY Trento

 

Le condizioni della clinica prima del nostro intervento: